lunedì 30 gennaio 2012

Paris è nell'aria.

  foto da web



Ci siamo quasi, mancano pochissimi giorni alla nostra partenza per Parigi!!!
Abbiamo cominciato a pensare al nostro viaggio già quest'estate, appena tornati dalla magica Corfù.
Con ancora addosso le emozioni della nostra avventura sognavamo il prossimo viaggio.
Abbiamo immaginato tante mete, a me sarebbe piaciuto tornare a Dublino e Vì voleva vedere l'Irlanda così avevamo quasi deciso..pensavamo anche di passare prima dalla Scozia...
In realtà in partenza, la nostra meta era  Finlandia,  poi sostituita da capo Nord..(uno dei nostri sogni è vedere l'Aurora Boreale...) insomma prima di decidere la  meta abbiamo vagato con la fantasia :-)

Il mio vero grande sogno è di andare in India, ma per realizzarlo ci vogliono più soldi, quanto meno per il biglietto aereo..e così devo rimandare anche se ogni giorno non faccio altro che perdermi tra foto dell'India e blog di viaggiatori in questo luogo dell'anima multicolorato..dove c'è tanta povertà...ma anche magia...

E così tra un viaggio con la fantasia e l'altro è arrivata Parigi...così tanto per  ho iniziato a giocare con la tastiera del pc ed ho trovato un'offerta con ryanair..sempre sulla questa scia sono finita sul sito qui ed ho trovato una casa in affitto a Montmartre!
Abbiamo contattato i proprietari,la casa non era più disponibile, ma guarda caso, ne avevano un'altra a disposizione, nella stessa zona, a due passi da Le Basilique du Sacré Coeur...dai cimiteri degli artisti, dal Café Des 2Moulins meglio conosciuto come il Café di Amelie Poulain..come recita wikipedia :"Il nome fa riferimento al Moulin-Rouge e al Moulin de La Galette che si trovano nelle vicinanze".
Che dire...è il quartiere degli artisti...il luogo in cui sognavo andare...
Non molto tempo fa leggendo Le Scarpe Rosse, seguito del libro Chocolat (forse è più conosciuto il film con Johnny Depp) mi sono letteralmente innamorata di questo quartiere del quale mi ero già invaghita proprio per colpa di Amelie.. :) adesso sto per andarci a vivere per una settimana e sono elettrizzata :-)
Partiremo con solo bagaglio a mano, per viaggiare leggeri e in maniera economica, pochi vestiti, l'essenziale,tanto a casa avremo la lavatrice. Come abbiamo già fatto in Grecia,avevamo un appartamento anche lì, faremo la spesa al supermercato o al discount e cucineremo a casa. Mangeremo fuori lo stretto indispensabile, in questo modo io, essendo vegetariana, non avrò problemi e poi non spenderemo tanto.
Ed in caso di nostalgia/voglia di pizza ho scovato questa pizzeria al taglio gestita da una coppia di romani , potete dare uno sguardo cliccando qui.Solitamente quando sono in viaggio mi piace mangiare il cibo locale,ma eventualmente un trancio di pizza, ci può stare, anche perchè ho letto che il locale si trova vicino al cimitero in cui è sepolto Jim Morrison, tappa obbligata quindi.
Preferisco affittare una casa quando mi sposto perchè, facendomi due conti, si risparmia.
Naturalmente più si è e maggiore sarà il risparmio.
Mi sento anche più pulita,perchè me la gestisco io, e ho l'impressione di vivere, per quei giorni, come una persona del posto, meno da turista.
Vì aveva un pò di risparmi e ha deciso di regalarmi questo viaggio :-) solitamente siamo una coppia che ama stare in compagnia,ma rifugge dalla vita mondana ( sarà che da adolescenti siamo stati abbastanza ribelli e ora da "vecchietti" ci siamo calmati?) pertanto andiamo raramente per locali.Quindi durante l'anno spendiamo davvero poco,questo ci permette di fare poi queste pazzie, pur svolgendo lavori piuttosto instabili.
Non c'importa avere l'ultima marca di cellulare o di pc,andiamo a cena fuori soltanto in casa di amici e parenti,se proprio vogliamo concederci qualcosa di mondano ci dedichiamo al cinema o al teatro, beccando gli eventi più alternativi e meno costosi, non per questo meno interessanti.
Io preferisco a pomeriggi di shopping il mio amato cerchio di donne, Vì due chiacchiere con gli amici.
Sono molto soddisfatta perchè ce la sappiamo cavare sempre, pur non navigando dell'oro riusciamo a non farci mancare nulla. Nei periodi in cui si lavora di più siamo delle brave formichine. La nostra vita è rilassata, serena, piena d'amore.
Questa è la nostra decrescita e, con qualche piccola rinuncia, riusciamo anche a farci un viaggetto una volta ogni tanto <3

giovedì 5 gennaio 2012

la mia vecchia seggiolina


Quest'estate ero nel garage di mia nonna per prendere un tavolo di plastica che lei non usa più e metterlo in giardino, quando mi sono imbattuta nella mia seggiolina di quand'ero bambina. Anche se dopo di me è stata utilizzata da fratelli e cugini era ancora lì, stabile, integra..un pò sbiadita per il tempo, ma in ottimo stato. E così senza nemmeno pensarci due volte l'ho messa in macchina per portarla nel paesello in cui vivo.
Le ho ridato nuova vita e adesso è diventata un appoggio per il mio piccolo stereo.
:)))
Il colore è rosso...

mercoledì 4 gennaio 2012

da faccialibro

"E-mozioni sono energie in moto. Se non vengono espresse l'energia viene repressa. Poichè è energia deve andare da qualche parte. L'energia emotiva ci muove, come fa tutta l'energia ... negare l'emozione significa negare il fondamento e l'energia vitale della nostra vita ..." J.Bradshaw

martedì 3 gennaio 2012

"Regina del tuo vero regno"

"È ora di scendere in campo - disse Regina sciogliendo i capelli. Sul cavallo bianco, un'armatura regale, il vento che aleggiava intorno... Una vera Regina è disposta a combattere personalmente per il suo regno, a portare con sé poche cose e spogliarsi del resto che poco conta. "In questa Terra tu diventerai Regina del tuo vero Regno", questo gli era stato predetto. Intonò una melodia che battezzò il suo viaggio, già il suono della voce parlava, già la musica colorava il canto."
da http://www.bigsurstore.it/store/product_info.php?products_id=224

è arrivato il postino

Stamane ha suonato il postino al campanello e ci ha lasciato due pacchi,uno di Ibs, con due libri che io e Vì avevamo ordinato, ed uno con le mie pietre per la cristalloterapia.
Il libro che ho scelto io mi è stato consigliato da un parente e s'intitola : "La meditazione nel percorso educativo.Suggerimenti per genitori, insegnanti, educatori" di Catia Belacchi.
Mi colpì subito e così adesso è tra le mie mani.
Credo che, per quanto riguardi le tecniche di meditazione, si tratti soprattutto di visualizzazione, ma vi saprò dire meglio poi.
In questi giorni tra il nipotino e le cuginette ho ritrovato una parte di me che si è manifestata attraverso il gioco, le risate,e...il buttarsi per terra , sporcarsi le mani, creare con la fantasia!I bambini sono davvero fantastici, se ti lasci trascinare dalle loro avventure fantastiche ne verrai certamente conquistato!
E così adesso sono alle prese con questo nuovo libro, chissà, se un giorno sarò mamma potrebbe tornarmi utile :)