lunedì 26 marzo 2012

operazione giardino

Stamattina lui,il mio rivoluzionario (dell'anima), come lo chiamavo nel blog precedente, doveva andare al brico per acquistare della tinta per pareti e così ho deciso di accompagnarlo.
Ne ho approfittato per prendere un bel sacco di terriccio e citronelle  perchè da qualche giorno è iniziata l'operazione giardino che, come già saprete,ho trascurato quasi del tutto durante l'inverno.
Complice la primavera e l'incredibile energia che si è scatenata grazie al ciclo mestruale (meglio incanalarla in maniera costruttiva  anzicchè distruttiva) ho impiegato la mia mattinata a trapiantare, zappare, re-invasare,strappare erbacce,spazzare con la mia scopa da strega mentre la mia pelosetta giocava felice.
E' stata una bella mattinata!
Il giardino adesso è più pulito,trionfano il verde e i colori.
E' un piacere scrivere e sbirciare dalla finestra ...vedere i fiori, i colori, il sole.
Manca soltanto una bella rinfrescata di calce!
Adesso che la disoccupazione imperversa e sbarco il lunario districandomi tra vari lavoretti saltuari,  ho tanto tempo libero. Non posso stare sempre al pc , devo impiegare il mio tempo in maniera costruttiva.
Cerco anche di studiare la burocrazia e capire come muovermi per aprire uno studio come counselor.
Questo è un momento di passaggio tra ciò che ero e quella che sono.
Sono diventata creatrice della mia vita , attrice e non spettatrice passiva.
Non faccio più quello che si deve ,ma seguo la mia voce interiore.E' lei che mi guida adesso.

In tutto ciò non ho dimenticato che siamo in tempi di crisi, tempi difficili, si dice che questo periodo buio,per quanto riguarda il lavoro, l'economia, durerà ancora a lungo...così invece di disperarmi,mi preparo.
Serena-mente.
Anche se non navighiamo nell'oro, possiamo comunque permetterci di fare qualche piccola rinuncia durante l'anno e poi ogni tanto partire, viaggiare, come piace a noi.
Mi rendo conto che c'è anche chi fa tanti sacrifici e rimane con un pugno di mosche in mano.
Così mi preparo al peggio, semmai dovesse arrivare,e questo vuol dire anche farlo con amore, vuol dire tante cose,decrescita felice,energia creativa,voglia di semplicità...
Dopo i miei esperimenti dello scorso anno con il fimo e la creazione di bijoux,adesso pare sia arrivata la volta del chiacchierino.
E' tempo di recuperare antiche arti e mestieri,molti miei coetanei,in un modo o nell'altro, si sono già messi all'opera da tempo.
Il chiacchierino è l'arte del merletto...voglio provarci.
Voglio recuperare la manualità, creare, conoscere nuova gente :)
Vi terrò aggiornati :)

Ho ricevuto un premio per il blog da Elisa, mi ha fatto molto piacere. :)
Grazie di cuore :)

questa foto è stata scattata nelle Marche un pò di tempo fa...



10 commenti:

  1. è bello prendersi cura delle proprie piante del proprio giradino, si contribuisce al miracolo della natura!! :):):) Un bacio

    RispondiElimina
  2. brava, fai benissimo a fare così! anche io tempo fa ho passato un periodo senza lavoro, e mi piangevo addosso, stavo in casa a mandare solo curriculum di qua e di là facendomi assalire dalla depressione...solo quando mi sono attivata un po', il lavoro è arrivato....
    ora come dici tu è un periodo di grandi cambiamenti...cerco di autoprodurre il possibile non solo per risparmiare ma anche perchè è bello lavorare manualmente come facevano i nostri nonni preparando il pane, dedicandosi al giardino, ecc ecc...
    ti abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Ciao Valentina :)è vero, se stiamo ferme a lungo a crogiolarci l'energia "stagna", invece abbiamo bisogno di farla circolare :)eh si i cambiamenti arrivano improvvisamente :)è sempre un piacere leggerti, torna presto a scrivermi allora :*

    RispondiElimina
  4. Condiido ogni tua parola.
    Buon percorso di rinascita :)

    Lil

    RispondiElimina
  5. Come te, anche io sto cercando di inventarmi un lavoro diverso. Certo, io sono fortunata perchè un lavoro ce l'ho, anche se non mi piace. Sono momenti duri, ma si può tirare avanti facendo piccole cose. Noi, per esempio, da due siamo passati a una macchina sola (certo, dobbiamo fare un po' di salti mortali e circo delle pulci, ma la si fa!!!), non andiamo in vacanza e cerchiamo di autoprodurre quello che si può. dai, in fondo è anche divertente!!!
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  6. Ci si può arrangiare, certo :) noi siamo rinunciando alla vita mondana riusciamo a farci un viaggetto ogni tanto (ryanair nostra complice),è il nostro unico vizio :) non bevo, non fumo, non mangiamo mai fuori per locali,facciamo la spesa al discount ecc ecc. ce la caviamo anche perchè non abbiamo affitto o mutui da pagare.Siamo fortunati lo so. <3 anch'io mi dò all'autoproduzione, tu cosa produci di bello :)))

    RispondiElimina
  7. grazie per aver seguito il mio blog [si dice così no?] ti seguirò volentieri anche io....noto che abbiamo molte cose in comune: l'amore per la natura, l'essere un pò streghe, adoro Isabel Allende [ho letto la citazione che hai scritto a sinistra], mi piace fare yoga e mi piace lo zen [cerco di saperne sempre di più e di mettere in pratica].....e la volontà di incanalare l'energia del ciclo in qualcosa di costruttivo! =)

    A presto...buon giardinaggio! E buona Primavera!

    RispondiElimina
  8. Ciao Lena, benvenuta e grazie per aver ricambiato :)
    Anche a me è piaciuto subito il tuo blog, mi sono sentita "a casa".Però non ho mai fatto yoga (tranne i 5 tibetani e yoga della risata ah ah ah) bensì meditazione.Prima o poi proverò ;) torna presto a trovarmi che scambiamo un pò d'energie :D

    RispondiElimina

☾ Tat Tvam Asi ♥