domenica 22 aprile 2012

una lucina

Un post veloce veloce prima di andare a lavorare.
Come certo saprete, se mi seguite da un pò di tempo, tempo fa ho scelto di aprire il cassetto  dei sogni per farli respirare all'aria pulita, permetter loro di volare, prender forma.
Non sono più in quel limbo di passaggio tra la vecchia vita e la nuova, ormai vivo la mia nuova vita pienamente e posso assicurarvi che se dovessi paragonarla ad un vestito, sarebbe uno cucito perfettamente addosso a me, come una leggera carezza sulla pelle, dai tenui colori pastello.
Sto veramente bene, mi sento appagata, ma per arrivare fino a qui ho dovuto fare delle scelte, rischiare, aver coraggio.
Ho seguito la mia voce interiore e ne sono felice.

Il cambiamento si è riflettuto anche sul lavoro, ho deciso di cambiarlo, ma non è andata bene, la cooperativa presso la quale lavoravo ha chiuso,in più  la crisi ha fatto la sua parte,la ricerca di un lavoro è sempre più difficile, quindi adesso me la cavo facendo dei lavoretti  e nel frattempo cerco di concretizzare il vero sogno lavorativo,seguendo la mia leggenda personale.

Uno di questi lavoretti mi vede, due volte a settimana, fare compagnia ad una vecchietta che per me è anche una persona di famiglia, la sorella di mia nonna.
Lei è dolce ed ha dei bellissimi occhi celesti.
 Ha perso il marito qualche anno fa e naturalmente ne ha risentito molto.
Tuttavia ha reagito in maniera insaspettata alla perdita perchè ama la vita credo.
Ma adesso non è più autosufficiente ed è stanca davvero .
 Da qualche tempo a questa parte ha proprio deciso di lasciarsi andare,

Qualche settimana fa mi confidò :" Adesso io mi sento come una lucina che si sta spegnendo lentamente"
le chiesi:" Ma hai deciso tu di spegnerti?" e lei "Si,mi sono stancata di questa vita".

La volta successiva era già diversa e così ad ogni incontro vedevo la sua lucina spegnersi realmente.
Adesso non ragiona quasi  più, dice cose senza senso ed io non posso far altro che starle semplicemente accanto.
Sta diventando pesante per me andare lì, anche se solo qualche ora a settimana, quando la badante esce con le amiche, a godere giustamente della sua libertà.

La sensazione che ho è di accompagnamento ad una fase di passaggio dell'esistenza, non dico finale, perchè  non credo che la morte sia la fine di tutto.

Prima di andare da lei,cerco di fare cose rilassanti, in modo da arrivare serena e sorridente, perchè lei ha bisogno di questo ora.
Poi quando stiamo insieme chiacchieriamo, ma lei è sempre più assente.
Sapete come riesco a portarla a terra?
Con la musica, inizio a cantare una canzone da lei conosciuta e torna in se stessa.
E canta.
Canta con la sua dolce voce melodiosa e sorride.
E lo so, in quei momenti è felice.




 

11 commenti:

  1. Stai svolgendo un compito davvero molto importante sia per lei che per te.
    E lei, cantando e sorridendo, te ne è grata!
    Un abbraccio.
    Namastè

    RispondiElimina
  2. Grazie Rosa :)
    Oggi è accaduta una cosa molto bella...quando sono arrivata era in sè e mi ha chiesto di uscire..l'ho portata in macchina nel suo luogo preferito e abbiamo sostato anche in mezzo alla natura...è stato davvero un bel pomeriggio :) è stata in sè per molto tempo e questo mi è sembrato un miracolo.
    Namastè <3

    RispondiElimina
  3. Una bella storia, Sara, sembra quasi una favola. La vecchina dagli occhi celesti è fortunata ad avere un'amica come te.

    RispondiElimina
  4. Grazie Dona, probabilmente è una favola, la favola delle nostre vite che s'intersecano... :)
    Grazie per le tue parole :)

    RispondiElimina
  5. Fai una cosa bellissima! Sostieni una persona nel suo momento di passaggio! Non tutti riescono a scegliere. Lei ha scelto e vive solo le cose che la rendono serena! E tu la rendi serena!
    Un abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
  6. Grazie di cuore :) è vero, noto in lei una grandissima consapevolezza, eppure per molti è colei che si lascia andare...non la vedo così, anzi è una donna saggia!
    Un abbraccio anche a te Silvia :)

    RispondiElimina
  7. L'accompagnamento al passaggio è una cosa bellissima e delicatissima.
    Cantare è una bella cosa davvero, sì :)
    Rispetta i suoi tempi e bisogni, accompagnala dolcemente, sostienila... se e quando "passerà" di là, lo farà piena di luce e senza legacci.
    (e se hai bisogno di confrontarti su questa cosa, posso indicarti una Persona davvero speciale, che si occupa di qeusto)

    Un abbraccio
    Lil

    RispondiElimina
  8. è quello che faccio...la sostengo delicatamente, purtroppo non è la prima volta che l'esistenza mi "dona" questo ruolo di accompagnamento ed ho imparato a svolgerlo con serenità e pazienza.Sul passaggio ci ho lavorato tanto in passato anche nel cerchio di meditazione,ma perchè no, mi piacerebbe conoscere la tua persona speciale, un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Sei davvero una bellissima persona :)

    RispondiElimina
  10. Sei davvero una bellissima persona :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, sei molto gentile.Penso di essere normale,ho difetti e pregi come tutti.Un abbraccio grande.

      Elimina

☾ Tat Tvam Asi ♥