sabato 25 agosto 2012

Taranta ?

Questa è l'estate più infernale che ricordi, il caldo mi  stende, non abbiamo nemmeno voglia di andare al mare.
Attendiamo settembre per rituffarci nelle acque cristalline del Salento, dalle nostre amate scogliere.
Quando la sera usciamo è pieno di turisti e stento a riconoscere il "mio" Salento, quello che fino a qualche anno fa era sconosciuto ai più, un piccolo paradiso selvaggio.
Quando la Notte della Taranta era ancora una piccola celebrazione di musica e danze e non un mega festival itinerante.
Stasera ci sarà il concertone finale e siamo ancora indecisi se andarci o meno.
E' inutile snobbare l'evento come fanno alcuni salentini gelosi che le loro tradizioni abbiano preso questa piega più commerciale.
Ormai le cose sono cambiate, quindi per me la scelta sta nello scegliere un altro evento di portata minore per questa sera oppure tuffarmi nella mischia.
E' vero, anch'io a volte mi sono lamentata di questa Taranta che ormai non è più la stessa,ma da un lato è così bello vedere le persone danzare e celebrare...
Mamme che hanno dedicato la loro vita alla famiglia e ai figli sciogliere i capelli e scatenarsi per qualche sera, uomini seriosi che si trasformano ed eccolì lì in pista con la camicia sbottonata, infiammati da una danza liberatoria...complice forse anche un bicchiere di vino primitivo...

L'altra sera, alla tappa di Cutrofiano ho scattato qualche foto.




Questo invece è il nostro tamburello,acquistato a Melpignano lo scorso anno.



2 commenti:

  1. adoro la taranta... anche se io sono più "abituata" alle tarantelle calabresi!

    RispondiElimina
  2. :) alla fine non ci siamo andati, abbiamo seguito il concertone in tv ed h
    a fatto uno strano effetto :)credo che sia la taranta che le tarantelle calabresi siano molto coinvolgenti ;)

    RispondiElimina

☾ Tat Tvam Asi ♥