domenica 5 maggio 2013

Viaggiare in tempi di crisi

Ogni tanto qualche persona sfacciata ce lo ha chiesto:"Dove trovate i soldi per viaggiare?"
E così ho pensato di raccontarvi come facciamo noi, comuni mortali, a viaggiare in tempi di crisi.
Non abbiamo genitori ricchi e Zii d'America che finanzino i nostri viaggi e viaggetti (ben venga chi può farlo!), anzi a casa non chiediamo mai (giustamente) un euro.

Con i genitori che mi sono ritrovata ho iniziato a viaggiare già nella pancia,i miei fuori dall'Italia non ci sono mai andati, ma ci siamo mossi spesso insieme.
E' stata mia zia a portarmi all'estero per la prima volta,e poi fin da ragazzina  facevo su e giù in treno da sola lungo lo Stivale,  per andare a trovarla.
Poi sono arrivati gli scouts ed era sempre una scampagnata continua.Odiavo quelle divise, ma con loro ho vissuto delle esperienze FANTASTICHE.E' stato un percorso fondamentale nella mia crescita e adesso che seguo un percorso diverso che riguarda la conoscenza interiore, trovo tanti punti in comune con la vita comunitaria in reparto,il rapporto a stretto contato con la natura, gli spazi di silenzio,quando facevamo deserto.
Strano, vero?Mica tanto.

Ma è con lui che preferisco viaggiare, il mio compagno di vita e di avventure.
Insieme,in poco tempo, ci siamo proprio dati da fare!
E anche se il lavoro va a singhiozzi, noi troviamo sempre un modo per partire.
Qual'è il nostro segreto?
Prima di tutto siamo fortunati, non abbiamo un affitto da pagare e siamo in due( ma non è stato sempre così, abbiamo avuto i nostri momenti sfortunelli eh)
Poi, semplicemente,nei periodi fortunati in cui si lavora, risparmiamo.Siamo un pò formiche e un pò cicale noi due.
Noi non usciamo la sera, non mangiamo fuori,il sabato stiamo a casa.
Sono certa che molte di voi faranno già così, anzi molte sicuramente diranno chi ha i soldi per mangiare fuori?
Ma poi è necessario mangiare fuori?
Ho lavorato nella ristorazione e non mi fido.
Preferisco (eccetto rare occasioni in posti fidatissimi) cucinarmi quello che ingurgito,infondere energia buona alle mie semplici ricette.
Oppure spesso e volentieri cucina lui, a noi piace così.

Non beviamo alcolici, non fumiamo,facciamo la spesa dal fruttivendolo/contadino (tutta roba bona!) a dal discount (perchè c'è supermercato e supermercato), stiamo attenti a tutto.
Cappotti in saldo (in saldo eh!)a 400 euro...non esiste proprio.
Occhiali da sole da 100/200 euro, maddai ( e poi si chiedono come facciamo...)
E non siamo di quelli che giocano a fare gli alternativi col sederino parato (se possono farlo...ben venga per loro!)
No no no.
Vestiti nei mercatini, a tre, cinque euri, massimo dieci, le scarpe idem, al massimo quelle da ginnastica un pochino meglio,ma mai prezzi alti.

Si Gioca al risparmio! :D

E quando decidiamo una meta da viaggio ,scatta il totoOfferta, gli appostamenti sui siti per beccare i prezzi giusti,i confronti, i giri di esplorazione sui forum per i consigli vari ( mai viaggi organizzati!Costano sempre il triplo!E mai hotel!)
Poi...viaggiando s'impara!
M'ispiro ai viaggiatori più esperti,che non necessariamente sono ricchi, anzi spesso e volentieri è gente che semplicemente se la cava.Da loro prendo spunto.

Non è che se voglio andare in Amazzonia (magari!) prendo e parto dall'oggi al domani...pianifico,studio il come e se lungo la strada becco qualche lavoretto che potrà farmi fruttare qualche soldino lo prendo.
Perchè purtroppo questa è la generazione dei lavoretti,Nord e Sud, non credo faccia tanta differenza.
(Forse qui nel Salento siamo ,in questo periodo storico, un pochino più fortunati per tanti motivi,la vita è meno cara ecc.)

Spesso proprio chi mi chiede dove troviamo i soldi per viaggiare è chi spende per lo shopping oppure esce ogni sera e non fa che bere e bere e bere,come in posa, con l'immancabile cocktail in mano...
Dovendo scegliere, prediligiamo altre cose e siamo contenti così.
Almeno adesso possiamo farlo,ripeto, siamo comunque fortunati, c'è chi non può permettersi nemmeno di risparmiare.
Quindi, tu che stai leggendo, che hai tanta sete di viaggiare e magari non lo fai, sappi che puoi coltivare la tua passione...è come un orto...tu semini...semi, intenti,te ne prendi cura e poi una piantina spunta...
Sogna, poi informati bene,pianifica.Aspetta con pazienza se c'è da aspettare e/o cogli l'occasione al volo se puoi partire.
Noi abbiamo iniziato con un recipiente.
Un euro alla volta.
Piano piano.
Poi si riempie e...quanti soldi ci sono?Molti, pochi?
Non importa, noi abbiamo iniziato proprio dalla nostra terra,dalle zone circostanti.
Una domenica pomeriggio alla Cava di Bauxite, una mattinata all'Oasi del wwf....
Poi è arrivata la gita ad Alberobello con annessa dormita nel trullo, il weekend tra i sassi di Matera,le spedizioni dai parenti lontani che c'invitano (con tanto di valigie piene di formaggio,tarallucci e olio, alla Fantozzi maniera!),il viaggio in Europa, il viaggio in Oriente...

Abbiamo iniziato a coltivare la nostra passione, in piccolo, e quando è possibile ci si allontana un pochino...

Si fa quel che si può.

Ma si fa! :D





foto da web

ispirazioni...foto da web

un modo per viaggiare da fermi:leggendo.Foto da web

prossima destinazione?Foto da web


I viaggi cominciano molto prima degli autobus, degli aerei, degli elicotteri, delle navi, dei piedi. I viaggi cominciano dentro la testa. È lì che ci si deve spostare, altrimenti, niente si muove.

Simona Vinci




13 commenti:

  1. e dillooo siii fa si :D... fortunate noi a non pagare affitto, io sto con i miei, ma anche con affitto e una vita semplice tutto si fa ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero, i miei amici lo pagano e non hanno un lavoro fisso,ma viaggiano mooolto più di noi! :D

      Elimina
  2. Troppo carina la Mini-roulotte... Mi fa venire voglia di partire!!!
    Ho letto con interesse quello che scrivi ma... non riesco a mettere via manco un euro al mese nonostante non beva, non mangio fuori, mi vesto dai cinesi o nei mercatini, non fumo, per mangiare spendo molto poco perché faccio tutto da me, ho l'orto e il frutteto, non pago affitti o mutui... C'è qualcosa che non torna!!! La vita è troppo cara, soprattutto se si hanno due figli!!!
    Viaggiare, per il momento, è un sogno che mi tengo! Farò come nella tua terza foto: viaggerò leggendo, nell'attesa che questo momento passi!!!
    E poi, con un po' di fantasia, con un po' di creatività, viaggerò nei dintorni di casa mia... anche così si può viaggiare!
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ,cara Cicabuma, non voglio entrare nel merito di chi ha famiglia e figli,l'ho anche precisato su.Noi abbiamo anche qualche elemento a favore, ma non sempre è stato così.Però è anche vero, come mi hai accennato tempo fa, che hai viaggiato molto in passato...ho perso il conto delle volte che sei stata in India :)

      Elimina
  3. Condivido il tuo pensiero.. Anche noi cerchiamo di stare attenti, e toglierci i nostri piccoli sfizi in termini di viaggi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, non si può avere tutto, quindi ognuno sceglie a seconda delle possibilità :)

      Elimina
  4. Grazie per i consigli! Noi ci concediamo qualche viaggio all'estero e in giro per l'Italia solo d'estate ma durante l'anno amiamo comunque fare gite in borghi, castelli e luoghi naturali facilmente raggiungibili. Io penso che, come dici tu, ognuno sceglie dove incanalare i suoi "sfizi" e c'è chi preferisce spendere nei locali o nei negozi e chi invece preferisce investire in un bel viaggio! L'importante è progettare con cura e cercare le occasioni migliori!

    RispondiElimina
  5. che bello, un'altra coppiettina di viaggiatori! :)Certo, ognuno fa le proprie scelte,è che alcune persone proprio non ci pensano,non si rendono conto che se noi facciamo determinate cose ( e ci divertiamo) è perchè non acquistiamo l'Ipod o vestiti costosi.Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Qui per caso e mi trovo un post che condivido!!!! Quando posso vado in giro, e capisco benissimo il tuo punto di vista. Certo, non vado chissà dove, ma intanto vado...

    ps: bel blog!

    RispondiElimina
  7. Ciao Anyanka,grazie di essere passata!Sono contenta che ti piaccia il mio blog,sei la benvenuta :D

    RispondiElimina
  8. Appena scoperta e iscritta, bellissimo blog, mi sono lettagià svariati post!!
    E' vero non serve esser ricchi per viaggiare, ognuno risparmia i propri soldi per le proprie passioni, tu il viaggio, io a volte qualche trucco e chi i tatuaggi...
    è bello che sia così, secondo me, perchè quando si riesce ad ottenere ciò per cui si è tanto risparmiato si apprezza di più ciò che si ha!!!

    Se ti va passa a trovarmi!! http://rachelshearts.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che passo a trovarti :)sono d'accordo,ognuno in base alle proprie passioni,mi sembra giusto,sai che adoro i tatuaggi?Per adesso ne ho solo uno :)

      Elimina

☾ Tat Tvam Asi ♥