domenica 16 giugno 2013

Cronache Salentine

Una domenica di sole in campagna,immersi nel verde,tra ulivi e le cicale,i piedi scalzi sull'erba.
Sole salentino ca spacca le petre 
Immersi nel benessere.
C'è quest'associazione di discipline bionaturali che ha organizzato una giornata per far conoscere le proprie attività e noi ovviamente non potevamo mancare (anche perchè qui, eventi simili, si contano sulle dita di una mano).
Per sedici euro, abbiamo avuto la possibilità di fare Yoga,Tai-Chi,Pilates (iniziando alle 8.30),di seguire un mini laboratorio sulla creazione della pasta madre e di scegliere un trattamento/massaggio gratuito a persona.
Noi abbiamo scelto il massaggio sonoro,l'unico che avveniva in gruppo (speravamo in un trattamento individuale ma eravamo in tanti).

Immagine di oggi da qui
Un bagno di gong...ci è piaciuto talmente tanto che nel pomeriggio abbiamo fatto il bis...e la seconda volta il rilassamento è stato ancora più profondo,fluttuando tra suoni uterini mi sono persa dentro me stessa.
Ripenso a quando ad Hampi, il simpatico proprietario di un negozietto, ha improvvisato una sessione con campana tibetana, facendomi stendere per terra con una pietra come cuscino per la testa e poggiando la campana in vari punti del corpo.E' stata la più bella della mia vita, con le statuette di Ganesh che mi proteggevano dagli scaffali e Buddha sognanti.

Dopo la sessione
I terapisti hanno utilizzato, durante la sessione,anche le campane tibetane e strumenti mai visti in vita mia (come quello che riproduce il suono del tuono) e questo qui sotto, di cui mi sono innamorata.
L'avevo già sentito nella musica della Kundalini e mi scervellavo per identificarlo.



Si tratta di uno strumento indiano,una valigetta/fisarmonica,scrigno di note divine che una volta liberate nell'aria fanno danzare il mio cuore.
Quando ho chiesto alla Gong Master il nome dello strumento, lei mi ha detto (anzi io ho capito) sciurt-box ma credo proprio che non si scriva così :)
Voi che siete più "indiane" di me, sapete come si chiama questa valigetta magica?
A me sembra un harmonium senza tastiera.


Alcuni degli strumenti
Simboli dei pianeti sui Gong

Alla fine,una fortunata si è beccata un trattamento sonoro personale :)

Poteva mancare la Pizzica?

Tutti sul prato!

Tarantella del Gargano


Sono ancora mezza rintronata dai Gong, sapevatelo.
Quanto mi piacciono queste giornate in campagna, in cui puoi camminare scalza sul prato, stenderti sotto gli ulivi a sentire le cicale,guardare il sole che fa capolino tra i rami,fare due chiacchiere con gente che non vedi da tempo e che incontri proprio in queste occasioni e ti fa piacere perchè si tratta di persone belle.
Coccolati dal delizioso Staff, in una piccola isola di pace,eravamo tutti tranquilli e rilassati, in armonia,
A pranzo abbiamo mangiato le frise con il pomodoro e la rucola selvatica portata da una vecchietta (piccantina, buona),olive nostrane, melanzane con la menta...e tante altre cosine.Ci siamo abbuffati per poi scoprire che si trattava solo dell'antipasto!
E via di parmigiana, pitta di patate( fatte in casa),insalata di ceci con le pupuneddre... e  alla fine le  ciliegie rosse..e una tira l'altra...e anche il caffè!
La giornata si è conclusa con l'immancabile concerto di pizzica  e su quelle note, ormai troppo familiari, ce ne siamo andati.Che bella giornata!
Son contenta.
Com'è andato il vostro fine settimana?

*Aggiorno il post di lunedì perchè ho scoperto il nome dello strumento, Shruti Box, e qui potete leggere qualcosa al riguardo e ascoltarlo.A me il suo ronzio fa venire i brividi.
Il maestro che ha accompagnato la Gong Master durante la sessione, emetteva degli overtones con la voce, molto bravo.Per info sui nagni di gong qui*


8 commenti:

  1. Solo una cosa

    Invidia.

    Ah il salento, ci devo portare raul!! l'anno scorso siamo arrivati solo fino alle saline dove la mia famiglia ha una casa....prossima meta è scendere, i miei ricordi più belli dei tempi dell'università sono legati al salento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che tu abbia dei bei ricordi in questa terra,se decidete di venire fate un fischio,sarebbe bello conoscervi.

      Elimina
  2. Che delizia, non ho mai provato un massaggio sonoro ma mi ispira moltissimo :-) deve dare delle sensazioni davvero particolari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani,non avevo mai ascoltato dei Gong suonati in quel modo, la sensazione era di venir investiti da ondate di suono.Ieri sera,ancora avida di quei suoni, mi sono addormentata con il cd che Vì ha comprato dopo la sessione.Quei Gong stanno diventando la mia droga :D

      Elimina
  3. Che giornata fantastica, avrei voluto anche io partecipare :D
    Quella magica valigetta si chiama Shruti Box, mi piace molto il suono che emette :) adoro anche il suono delle campane tibetane, una volta me ne hanno fatta provare una, ma non sono riuscita a farle uscire il suono :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La organizzano ogni anno :) Alla fine il nome della valigetta magica era sul cd del maestro,insieme ai nomi degli altri strumenti.Ero così stravolta, in positivo, da non pensarci.Se ti ricapita con le campane tibetane riprova, noi ne abbiamo una presa proprio da quel venditore di Hampi. Dopo vari tentativi ho imparato a suonarla :)

      Elimina
  4. Ah, il massaggio sonoro. Quanto mi ci vorrebbe qualcosa del genere, magari mi tirerebbe su la pressione da sotto i tacchi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà che non lo trovi un Gong Master dove vivi tu :)a distanza di giorni ne avverto ancora i benefici e con quello che mi è successo ieri..beh diciamo che essermi scaricata e rilassata domenica mi ha permesso di essere abbastanza diplomatica in alcune circostanze:P

      Elimina

☾ Tat Tvam Asi ♥