martedì 26 novembre 2013

A piccoli passi

Sono al sedicesimo giorno del mio percorso dei 21 giorni di meditazione con Deepak Chopra e avverto i benefici di questa piccola sfida.
Ho iniziato grazie a lei che ne aveva parlato su facebook.
Si tratta di meditazioni dolci,guidate, e l'esperienza si rivela sempre più piacevole.
La mattina non si apre più pigramente come negli ultimi tempi,ma viene celebrata nella sua sacralità con piccoli gesti.E di questi piccoli gesti mi nutro e sono grata.
Oggi,in questo percorso,è stata proprio la giornata della Gratitudine.Io che odio i compiti mi sono ritrovata davvero ad essere grata per ogni cosa.Davvero mi ritrovo immersa nell'abbondanza,davvero ho tutto quello di cui ho bisogno e sto lasciando andare l'attaccamento verso il mio luogo del cuore.Quel che sarà,sarà.
Una di queste sere poi,lo sguardo è ricaduto sul workbook di Leonie Dawson che avevo conosciuto grazie a Silvia (ve ne avevo parlato qui ) e sul quale ho lavorato ( e giocato) per qualche tempo.Riprenderlo in mano adesso è stato magico,rivedere le vecchie pagine sulle quali ho scritto quello che desideravo e sapere,a distanza di mesi,di viverlo qui,ora ...è bastato focalizzarlo,metterlo su carta...e dimenticarmene!
Dato che Leonie spesso elargisce dei Doni,l'altro giorno mi sono scaricata il Colouring Book e oggi ho stampato la prima immagine che mi ha colpita



Sono bastati: un disegno stampato, degli acquerelli da 50 cents e due fondi di bottiglie di plastica  per tornare bambina e sentire la leggerezza di una libellula.


Her totem flower was sunflowers becouse all she did was smile

 Stamattina, appena sveglia,ho fatto il latte con il riso che avevo messo in ammollo ieri sera e la macchinetta acquistata con un'ordine collettivo.
E' venuto bello,bianco,come la neve che è venuta a salutare alcune di voi.
Ho messo anche i germogli di cavolo broccolo nel germogliatore,anche loro stanotte hanno dormito nell'acqua accanto alla ciotola di riso.


E poi,all'ora di pranzo è tornato lui dal lavoro,portando in dono le pittule (o pettole) fatte dalla sua mamma.
Vuote,come piacciono a me, e alla pizzaiola.


Le abbiamo mangiate subito,ancora calde calde.Prima delle lasagne fatte in casa,sempre da lei.
Queste sono alcune delle cose per cui sono grata oggi e a cui si aggiunge la conversazione fatta in chat con mio zio musicista,la cioccolata che mi ha portato Vì e che è solo una delle sue tante tenerezze,le coccole di Sunny,le piante che ho spostato in casa per il freddo creando un bell'angolino verde accanto alla finestra.
E sono grata per questo blog che mi ha fatto scoprire Daniela tempo fa...questa deliziosa famiglia mi è di grande ispirazione!Tramite l'ultimo post di Amy ho avuto modo di leggere altre due storie interessanti...
Io e Vì siamo orientati sempre più verso una vita naturale tanto che stiamo pensando di adattare la nostra futura casa a questa nostra tendenza,a questo amore per la natura.
Vì,in particolare,mi stupisce nel capo culinario tanto che adesso è la mia guida in cucina.
Anche se sono io la mangiaerba di casa,ha iniziato a deliziarmi con piatti prelibati di vegetali.Ogni tanto ne scopre uno,ne studia le proprietà, si appassiona ed ha anche  imparato ad utilizzare le spezie.Adesso è più mangiaerba di me :-)
E' pur vero che noi non compriamo mai carne o pesce,lui è onnivoro fuori di casa, ma sempre meno "praticante".
Vedo che questo sta accadendo per lui naturalmente,come è accaduto a me, qualche anno fa.Senza deciderlo,senza auto-costrizioni.L'ho sempre rispettato e mai spinto a "seguirmi",non avrebbe senso.
Così,mi piaceva raccontarvi anche un pochino il suo percorso.
Nei prossimi post vi parlerò della domenica in Valle d'Itria,della mia prima India,seconda parte.Non me ne sono mica dimenticata ;-)










6 commenti:

  1. Ciao angelo bello,
    grazie a te ho scoperto Sivia e te ne sono grata. E' una meravigliosa persona.
    Dopo la lettura dell'ultimo libro il mio desiderio di diventare vegetariana diventa sempre più pressante. Penso che non sia più tempo di tergiversare. Il mio capriccio di mangiare qualcosa di gustoso ma non necessario per me non vale la vita di un essere vivente senziente e intelligente (ma anche stupido, sarebbe lo stesso!!!).
    Ti abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia è davvero una meravigliosa persona,sono d'accordo :-) Naturalmente sono felice di sapere del tuo ritorno al vegetarianesimo,ma quello che mi sento di dire in amicizia è di prendere il tuo tempo.Forse sarò impopolare,ma se ti viene voglia di mangiarla qualche volta,mangiala.Ognuno ha i suoi tempi e solo tu puoi sentirli e conoscerli.Ma sei una donna saggia,sicuramente sai già come fare :-) Un dolce abbraccio.

      Elimina
  2. Francesca è stato un piacere anche per me scoprirti!!!!!!! :)

    Chandana sai che non avevo ancora scaricato l'ultimo regalino della Leonie?? Quella donna è favolosa, non vedo l'ora che sia pronto il nuovo workbook!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che l'abbia "portata" tu in Italia :D Come le meditazioni di Deepak che però non avevo mai osato fare in inglese prima!Silvia,non ci sono dubbi,sei una scopritrice di nuove "tendenze"! :D :*

      Elimina
  3. ahahahahah, beh l'anno scorso il workbook l'ho regalato a un sacco di amiche, di sicuro la mia parte la faccio ;)

    RispondiElimina

☾ Tat Tvam Asi ♥