domenica 8 dicembre 2013

Raccogliendo semini d'amore

E’ da un po’ che non scrivo sul blog, ogni volta che mi veniva uno spunto per un post, la Vita mi trascinava con sé e non ho potuto fare a meno di abbandonarmi al suo/mio flusso.
Lo sento chiaramente quando sta per arrivare la Grande Onda, accade in alcuni momenti durante l’anno.
Posso prenderla d’istinto e cavalcarla, cadere giù per la paura oppure, come è accaduto qualche mese fa, decidere consapevolmente di scendere perché avvertivo la necessità di andare piano, di metabolizzare.
Stavolta mi sono detta : che faccia tutto Lei ,mi fido.
Mi sono aperta, del/al  Tutto.
Vediamo cosa accadrà.
Intanto in questi giorni ho vissuto con pienezza.
O meglio,svuotandomi ho potuto accogliere e poi lasciar andare con gratitudine tutto quello che è venuto...
Potrei dire che le mie giornate sono state intense,una più bella dell'altra...ma non sarebbe corretto adesso utilizzare parole come bello, brutto…non ho più "voglia" di classificare emozioni, giornate, cose, persone.
Una bella giornata, una brutta giornata, una persona bella, una persona cattiva,emozioni positive,negative e così via.
Certo non è semplice, capita che per forza di cose debba utilizzare il linguaggio duale per comunicare, farmi capire.
Però c’è altro.

La mia settimana è iniziata domenica scorsa: la nuova maestra di yoga mi ha insegnato che la settimana inizia domenica ma anche che il sole c’è sempre.Sempre (anche se ci sono le nuvole).
Ho sempre sentito un forte collegamento con la Luna (come dice il nome spirituale Chandana, il mio amuleto invisibile) ma negli ultimi mesi ho sentito che è arrivato il tempo del Sole, che la mia parte maschile, solare, forte,doveva venir fuori per equilibrare quella femminale,lunare,dolce.
Ho lavorato a fondo,esplorando vari aspetti di me stessa,osservandomi da varie angolazioni.
Devo tanto,in questa comprensione, ai miei maestri  di vita, che sono stati sempre amorevoli e presenti,duri senza perdere la tenerezza come disse "qualcuno".

Io che non ho mai avuto soldi per partecipare a gruppi in giro per l’Italia, ho sempre sfruttato al massimo le poche occasioni che avevo per crescere, capire,trovare un senso.
Io che confidavo all' amica: Sai, vorrei tanto andare in quella comune per qualche tempo  oppure il mio sogno in questo periodo è partecipare a quel gruppo di crescita con Tizio e Caio... oppure C'è questa cosa, andiamo insieme? E poi rimanevo a casa mentre ci andava lei,puntualmente.Me lo diceva all'ultimo momento,come una ladra, oppure lo sapevo dopo,da altri.
Proprio in quei posti,proprio a quei gruppi.Anche se non aveva mai manifestato interesse.E mi toccava pure sorbirmi i suoi messaggi.
Così, oltre alla delusione di non poter fare determinate cose,anche l'amaro in bocca,il chiedersi perchè si comporta così.
Con quell'amaro, credevo in quei momenti di star perdendo le occasioni sognate e mi consolavo con la lettura,spulciavo su internet,non mi perdevo un seminario gratuito in zona,anche solo per poter carpire una frase,una piccola comprensione.Per fortuna qualcosa di accessibile c'era:le lezioni di meditazione.
E così ho rinunciato ad una pizza, un cinema, per andarci.Non posso propriamente parlare di rinuncia,mi "servivano",mi insegnavano a  svuotarmi,accogliere e lasciar andare.

E poi...quando non me l'aspettavo...sono arrivati i Doni, a cascata.Inattesi.Dopo tanto tempo.
Credo che in quei momenti ,che credevo amari,stessi piantando tanti semini d'amore che hanno iniziato  a germogliare.
E' spuntato qualche fiore nel giardino che ho tanto amato e curato,nonostante le tempeste.
Ed ho trovato il mio Amore,ho potuto riprendere a viaggiare come desideravo e  fare quel viaggio importante, partecipare ad un gruppo al quale tenevo da anni e vivere Esperienze.
Ho capito l'importanza del Sole e nel sole voglio vivere.
(Perché la Luna è interdipendente da lui)
Il Sole ha portato tanta Luce!

Tornando a questi giorni,ho dedicato questa settimana agli incontri, ai rapporti umani e al mio benessere interiore ed esteriore J
La lezione di yoga è stata molto efficace per il mio rilassamento psicofisico.
La classe è aumentata e la comune è un luogo sempre più familiare. Questi ragazzi sono davvero in gamba!
Coltivano la terra con amore, vendono i loro prodotti, auto-producono…sono d'ispirazione.
Dal canto mio c'è l' impegno a mangiare più sano, utilizzare prodotti “etici” per il mio corpo, auto-produrre il latte costantemente.
L’India, a volte senza cercarla, fa da filo conduttore alle mie esperienze.
Cercando la lampada di sale himalayano, un’amica mi ha consigliato un’erboristeria di una sua amica.
Lì non solo ho trovato la lampada ma ho avuto anche modo di scoprire che l’India è anche nel cuore di questa ragazza-erborista.Ma soprattutto ho colto al volo l'opportunità di fare un colloquio con ben due medici ayurvedici "direttamente" da New Delhi (quest’esperienza merita un post tutto suo)
Come se non bastasse,ieri sono stata in un’altra erboristeria, a salutare la proprietaria,con la spinta della prova trucco gratuita.
Rimandavo da tanto per via dell'importanza dell'incontro.
Frequentavo da qualche tempo il suo negozio, ma solo dopo aver preso la pasta madre da lei,per il Pasta Madre Day (dopo mesi è deceduta! Una lunga storia) abbiamo scoperto che lei e mia mamma erano amiche da ragazze.
Da qui il suo invito a rivederci,invito che ho rimandato fino a ieri.
Abbiamo parlato,mi ha raccontato quanto la loro amicizia l’abbia arricchita e stimolata.
Se adesso faccio determinate cose è grazie a lei, ha detto.
Ho raccolto altri semini d'amore che la mia mamma ha seminato molti anni fa,anche per me.
E' questa la sua Dote per me.
Parlare insieme  alla sua amica (una donna così solare) e dirle che anch’io mi sono resa conto che tutto quello che faccio adesso era stato assorbito leggendo alcuni suoi libri o riviste...e non solo (E non sono proiezioni come mi disse una persona avvelenata dalla vita, la prima dissennatrice di se stessa)
Realizzare che la mamma riusciva a dare mille stimoli alle persone e ripensare alla mia "maestra" di meditazione che mi disse tu porti dei cambiamenti importanti nella vita delle persone.
Realizzare che questo flusso attraverso di lei è arrivato a me.E lo lascio fluire a sua volta.

Passando al lato "superficiale" dell'incontro...alla prova trucco:ho colto l’occasione al volo per testare dei nuovi cosmetici vegan e farmi truccare gratuitamente da una visagista. E’ stato divertente!
E così la sera,senza nemmeno pianificarlo,sono andata ben truccata, insieme al mio inseparabile Vì,alla presentazione del libro del “cognato” regista.
(Quanti stimoli ho ricevuto e ricevo dai miei familiari,di sangue o acquisiti che siano.
E’ bello avere in famiglia tanti artisti)

Poi ho intravisto altri semini d'amore nell' incontro,per ora virtuale, con una donna.
Si parla di un progetto di volontariato che è un altro semino nel mio cuore da quando ero bambina.
Ci vedremo prestissimo per parlarne.

Devo ammettere che tutto questo non sarebbe accaduto se non mi fossi allontanata dalla mia zona di comfort, dalle amicizie stagnanti, negative.
Da quelli pronti a decapitare l’entusiasmo per ogni confidenza fatta, di qualcuna pronta a rubacchiare ma mai disposta sia ad accogliere che a  condividere.
Ho ascoltato me stessa,seguito la mia guida interiore.
E’ aumentata la consapevolezza nel sapere che non m’interessa piacere, apparire come una brava persona.
M’interessa essere autentica piuttosto.
(Le anime belle mi fanno un po’ strano,le persone che vogliono sempre compiacere e piacere a tutti.
No,non m’interessa)

Questa è la vera libertà: essere capaci di uscire da se stessi,
attraversare i limiti del piccolo mondo individuale per aprirsi all’universo.


Alejandro Jodorowsky


4 commenti:

  1. Chandana,
    questo post è fantastico!
    Innanzi tutto sono felicissima per te, quello che hai fatto è davvero importante, hai avuto la determinazione e forza di ascoltarti, perseverare e scoprire dentro di te come equilibrare le energie! Lo rileggerò con più calma e cercherò di cogliere tutte le energia del tuo racconto. In questo periodo mi sento un po' in gabbia, non riesco a capire come uscire da questa gabbia e come comunicare con l'universo affinchè le cose cambino, quindi in qualche modo questo post mi ha trasmesso della forza! E' bello il fatto che la tua mamma abbia seminato conoscenze ed energie positive per te, mi piacerebbe molto chiacchierare con te personalmente! :)
    Ti mando un abbraccio grande.
    Sindel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sindel,ti ringrazio per avermi letto e accolto le mie parole con il cuore.Ieri sera ci ho messo tanto a scrivere questo post,è stato un piccolo viaggio interiore.Voglio essere sincera e mostrarmi per quella che sono,ma per farlo è ovvio che devo essere onesta con me stessa e ci provo,giorno per giorno .Conosco la sensazione di cui parli,in quel periodo buio avevo la sensazione di non "avanzare" eppure, con il senno di poi, mi rendo conto che quello"stare"è stato molto importante per quella che sono ora (e forse anche per quella che sarò domani).E' stata come una fase di preparazione del terreno e di semina :) Quello che posso dirti è di sfruttare la situazione (che adesso sembra negativa) per ascoltare te stessa.E' così bello ...non fare altro,ascoltare e basta :) Quando vuoi sono qui,se poi capiti da queste parti sicuramente possiamo parlare di persona :)

      Elimina
  2. Sei stata brava a trovare te stessa altrove, via dalle amicizie stagnanti! A seguire la tua strada comunque, senza lasciarti sopraffare dall'amica invidiosa... Ecco, mi viene da dire questo, che hai avuto un grande coraggio a cercare la via fino in fondo, a gettare dei semini, a raccogliere! :D

    RispondiElimina

☾ Tat Tvam Asi ♥