martedì 21 gennaio 2014

Tessendo il Primo Chakra

Questi giorni sono dedicati al radicamento.
Ascolto me stessa in ogni sfumatura, con l'orecchio attento.
Di conseguenza mi sento più aperta verso le meravigliose persone che sono nella mia vita adesso.
Amicizie che si rinforzano e sogni da condividere, sostenendosi a vicenda.
Ho capito perchè alla fine non sono riuscita a tornare in India... ci sono aspetti della mia vita che richiedono attenzione qui e questo è il momento giusto per fare determinate cose.
Tanto lei sta lì, non si sposta mica. E nel mio Cuore posso contattarla ogni volta che voglio.
Adesso devo occuparmi dei semini che mi ha donato, diventati piccole piantine. Vanno trattate con cura e prudenza.
E alla fine ci si rende conto che la serenità è così semplice!

Ho rispolverato la mia piccola saletta di meditazione qui in casa, adibendola anche a piccolo laboratorio.
Adesso è piena di filati, bastoncini di legno di tutte le dimensioni e scatole di cartone.
Devo ancora liberarla di qualche cianfrusaglia ma un passo importante è stato fatto, ho ripreso il mio spazio.
Durante l'ultima Luna Piena, nella mia piccola tana, ho tessuto un mandala solo per me.
Mi sono connessa con una parte profonda per sanarla, mandarle luce.
Questo è il risultato.


Dedicato al mio Primo Chakra, al mio Utero Sacro, alle mie mestruazioni, visto che era anche il primo giorno del ciclo.
Ho osato anche nei colori che non sono quelli tenui che utilizzo solitamente.
Ora è lì, sopra la testata del letto, a ricordarmi la mia parte selvaggia e guerriera.
Sembrerà strano, ma la sua tessitura è stata un'esperienza forte e sconvolgente.
Non finiamo mai di esplorare noi stessi, di conoscerci a fondo.
E non è necessario compiere grandi imprese per farlo.
A volte basta solo scrollarsi di dosso un pò di polvere e prendere in mano dei filati colorati.
Namastè!

"Il tessuto viene dall'utero,da un flusso continuo tra la terra e il cielo"

6 commenti:

  1. questo mandala è bellissimo. ho l'impressione che i tuoi lavori crescano con te, ed è una grande fortuna poter leggere del tuo percorso e vederne i risultai, ti abbraccio.

    RispondiElimina
  2. E' così :) Non ho fretta d'imparare,procedo con calma.Devo sentirlo nel cuore che ho voglia di tessere perchè per me rappresentano un processo profondo di trasformAzione.E' come se traducessero quello che ho dentro e allo stesso tempo mi collegassero con altre persone.Un bacio

    RispondiElimina
  3. A volte basta solo scrollarsi di dosso un pò di polvere e prendere in mano dei filati colorati.

    * io colgo questo in questa tua bellissima frase: prendere in mano fili colorati anche metaforicamente :) sebbene la tua creazione reale sia ovviamente stupenda*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche metaforicamente mi piace :-) Un abbraccio alla mia fotografa preferita

      Elimina
  4. Ciao Splendida Creatura,
    questa settimana per me è stata faticosa e caotica. La luna del lupo mi è stata accanto e mi ha dato un po' di forza anche se quello stesso lupo che mi ha tanto scaldato con il suo fiato e il suo pelo caldo, mi ha anche morso ad una spalla e adesso ho tanto dolore.
    Insomma, parlando in parole povere, sono un po' stanca e ho dolori reumatici fastidiosi e insistenti. Sai, l'età!!!
    I tuoi mandala sono davvero sempre più belli e questo "rosso ciclo" è molto energizzante, molto femminile, profondo ed emozionante!!!
    Un abbraccio
    Francesca, in attesa del sole e del calore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Francesca,mi dispiace sapere che gli ultimi giorni siano stati duri per te. Chissà perchè questo lupo ti avrà morso? Forse lo capirai più avanti... Quando ci sentiamo stanchi non dobbiamo fare altro, sempre se è possibile, che riposare. Ma tu sei una donna forte, sono certa che ritroverai presto la grinta e la grinta carica. Un abbraccio forte.

      Elimina

☾ Tat Tvam Asi ♥