martedì 18 febbraio 2014

Di case e ricette


Questo periodo richiede, a me e Vi, la nostra centrata presenza qui, attenzione e impegno.
Progettiamo di cambiare casa, i lavori sono ormai avviati, luce e acqua sono state allacciate.
Sposteremo lì il nostro piccolo mondo esteriore, proiezione di quello interiore, ci radicheremo più profondamente, augurandomi che questo ci permetterà anche di viaggiare più spesso.
Spero che la nostra casa farà da trampolino di lancio per una vita cucita sempre più su misura per noi, come un vestito comodo. E affinché anche lui realizzi i suoi sogni.
 
Vedere la vecchia casa riprendere forma piano piano è emozionante.
Ieri è venuto l'elettricista per un sopralluogo, si deve mettere l'impianto nuovo, molte cose vanno sistemate perché gli affittuari ( o sarebbe meglio dire occupanti?) precedenti l'hanno ridotta proprio male.
Voglio salvare il salvabile, le vecchie porte, davvero malridotte,non saranno buttate, ma rimesse a nuovo dal suocero e così altre cose.
Già la mente galoppa e vorrebbe trovarsi lì, ogni scusa è buona per non stare nel momento.
 
Intanto ci lasciamo fluire nella Vita, il nostro cammino si affianca e si fonde anche con un percorso alimentare.
Io sono vegetariana da circa cinque anni e mi oriento sempre più verso un'alimentazione vegana.
Non so se lo diventerò a breve, ma sento che il corpo mi guida in quella direzione e lo assecondo.
Lui, sebbene in casa mangi con piacere come me,è onnivoro, sempre più attento ad un'alimentazione sana e aperto alle novità.
Ci divertiamo a sperimentare nuove ricette, a deliziarci tra le quattro mura di casa, ad imparare.
Ieri abbiamo partecipato a questo interessante seminario
 
 
 
 Rispetto ad alcuni amici più esperti nel campo, mi sento veramente indietro, così ogni scusa è buona per informarmi meglio e sapere se sto facendo bene.
Ci siamo ritrovati ad essere i più giovani in un'aula chiacchierina piena di 70/80enni, chiaramente onnivori, che erano lì per sapere cosa vuol dire vegano, se viene un vegetariano a cena cosa cucino ecc. ecc.
Mi hanno fatto tanta tenerezza e li ho trovati fantastici, di grande apertura mentale.
D'altro canto, la relatrice è stata molto in gamba, cercando di far passare determinate tematiche attraverso la cucina.
Sperimentare nuovi piatti per andare oltre gli schemi, aprirsi a un nuovo ventaglio di possibilità.
Non per forza cambiando del tutto alimentazione, ma portando delle novità e migliorandola.
Una bella lezione di vita!
Per quanto riguarda me e l'alimentazione, pur trattandosi di un seminario base, rivolto soprattutto ad onnivori, mi è stato d'ispirazione.
Non ho mai amato cucinare piatti elaborati, preferisco la semplicità, in questo mi sono trovata in linea con la dottoressa che sconsigliava di pasticciare tanto con le pietanze, suggerendo invece di sperimentare una cucina vegan raw.
Mi sento piena di stimoli, dopo quest'incontro e spero di arrivare a 80 anni con l'entusiasmo e l'apertura delle persone presenti in sala, che non ci hanno fatto mancare fragorose risate.
 
Sempre più divertita e piacevolmente stupita dalla Vita, vi saluto
 
Namaste







 

Nessun commento:

Posta un commento

☾ Tat Tvam Asi ♥