martedì 2 settembre 2014

Mi aiuti ad aiutare?

Ormai penso solo a mettere da parte i soldi per la partenza, a monetizzare il tempo. Penso anche che quando partirò qualcuno mi chiederà, come spesso è accaduto in passato: dove trovi i soldi per partire?
Eppure quanti soldi spendiamo inutilmente!
Per me quest'estate significa lavoro, ritmi stancanti ( che per fortuna adesso sono più lenti).
Uscire di casa nel primo pomeriggio con la bancarella in macchina, arrivare nei luoghi di festa, fare la lotta per il posto (c'è una vera gerarchia per quanto riguarda alcuni eventi), scaricare, montare, aspettare che qualcuno passi.
Poi tornare a casa alle 3-3.30 di notte e magari scrivere qualche articolo per arrotondare. E il giorno dopo ricominciare. Di nuovo.
Avrò visto il mare si e no 4 volte.
Eppure mi sono anche divertita, non posso negarlo. Le chiacchiere con i vicini di bancarella, le risate con Vì e il nostro amico, i gesti amorevoli di alcune persone che hanno donato per il progetto. Ma comunque poche. Devo ammetterlo. E c'è un po' di amarezza per questo.

Se non fosse stato per il progetto non avrei mai raccontato a tutti della partenza, ma mi preme raccogliere il materiale necessario e qualche donazione per acquistare la lana. Eppure la maggior parte della gente mi contatta per mera curiosità, nessuno dona e nemmeno chiede.
Mi dicono che ci sia mancanza di fiducia e questo lo capisco. Troppe bufale in giro.
Per quanto mi riguarda, mi impegnerò perché sia tutto trasparente, alla luce del sole.
Chiunque donerà sarà informato/a e potrà controllare di persona, se lo vorrà.
Non mancheranno aggiornamenti e foto.
È una promessa.

Benedizioni.
Chan


Ps: per saperne di più riguardo il progetto clicca qui


Immagine da qui

4 commenti:

  1. Forse perché tanti hanno già le loro cause a cui donare, forse perché ci sono davvero state tante storie di superfregature, soldi raccolti e poi spesi da chi li raccoglieva per altro, forse perché in Italia c'è meno il concetto di charity che nel Regno Unito ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero ed è giusto che ognuno si avvicini a ciò che lo colpisce davvero... ma quello che mi ha più stupita, riflettendoci, è l'indifferenza inaspettata da parte di alcune persone. Però proprio oggi un'anima bella mi ha contattata per aiutare e questo conta moltissimo.

      Elimina
  2. io credo che quando si dona, perchè si crede ad un progetto, ad un desiderio, forse ad un sogno......possono esserci le fregature, certo! Ma credo che , FIDANDOSI, arrivano molte più cose belle che fregature.Mettiamo sui piatti della bilancia tutto ciò che ci accade nella vita e, soprattutto, le persone che l'hanno attraversata, ne hanno fatto parte e continuano a farne parte: non pensate che il piatto penda a favore degli incontri belli ed arricchenti e non delle fregature' Un grande abbraccio Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di esserci <3 Ti abbraccio forte! <3

      Elimina

☾ Tat Tvam Asi ♥