sabato 18 giugno 2016

Love is everywhere



Ciao a tutte e a tutti!

Come state? Rieccomi qui dopo una lunghissima assenza da questo blog, ma non dal mondo virtuale.
In questo periodo mi sono dedicata principalmente al mio blog di viaggi consapevoli e natura drinkfromlife, la mia creatura che curo con tanto amore. Eppure mi è mancato tanto anche questo spazio, più intimo e frequentato perché lo curo da ormai molti anni. 

Negli ultimi tempi ho continuato a lavorare sodo su me stessa in vari modi.
Uno è attraverso la relazione con quello che è il mio compagno da due anni a questa parte. Il nostro rapporto non è sempre stato facile ma lo è sempre di più. Nonostante alcune divergenze apparenti noi abbiamo deciso di usare la nostra relazione per crescere ed evolverci. Naturalmente alla base c'è l'amore e sento che questa è la scelta migliore che potessi fare in vita mia. 

Mi sono resa conto, grazie anche a lunghe chiacchierate con sorelle di anima, che attraverso le relazioni tendiamo a ripetere sempre gli stessi schemi e che non ha senso cambiare partner se non si scioglie una volta per tutte questo schema. La vita è una scuola, noi siamo qui per imparare ed evolverci e tendere alla Luce dalla quale veniamo, la luce che siamo.

Questo vale anche per le relazioni con altre persone ovviamente. Ho imparato, in questo tempo, a guardare alla mia parte di responsabilità nei rapporti con gli altri. Spesso e volentieri si tende a scaricarla al di fuori, come se noi non dessimo il nostro contributo al funzionamento delle relazioni. Questo vale sia per le cose piacevoli che per quelle spiacevoli.

Sono molto felice, su queste basi la mia relazione mi appaga e così le mie amicizie. Mi sento da circondata da anime meravigliose e, sempre secondo me, siamo tutti nello stesso "livello" di evoluzione. Altrimenti non ci frequenteremmo, non ci saremmo incontrati. Non a caso sto rileggendo un librettino per me importante e che si chiama Anime Gemelle o Anime Compagne? di Roberta Sava. Quando l'ho letto per la prima volta ho subito sentito un SI, che quella raccontata nel libricino è anche la mia visione della vita.

Mi sento tanto fortunata e so di esserlo sempre stata. Lo ero anche prima, anni fa, quando ero arrabbiata con il mondo e vestivo sempre e solo di nero. Ero io a chiudermi ai doni, quello che è cambiato è soltanto la mia apertura. Mi chiudevo ai doni che mi circondavano e quindi non li ricevevo... era un circolo vizioso perché non ricevendoli poi mi lamentavo e credevo che gli altri fossero tutti più fortunati di me :-)

È incredibile la mente... la sto osservando molto, sa insinuarsi molto bene e farci credere alle sue menzogne... talvolta prova anche a spacciarsi per il maestro del cuore :-)

Sono felice e vedo cuori ovunque. Sono felice e mi sento inondata di luce.
Non è esattamente felicità ma non saprei come descriverla...
Una sorta di Pace interiore. Di questo devo dire grazie anche alle cerimonie sciamaniche e alle piante sacre, allo sciamano e al cerchio. A Zahira, la maestra sufi che è venuta nel Salento e che mi ha detto che vado bene così come sono... Lei che è rinomata per le sue battute scioccanti, in pieno stile zen, e che ha una comune in Nuova Zelanda che si chiama Absurdistan.

Sento che la mia ricerca è finita, dopo tanti anni di duro lavoro, ma continuerò a fare gruppi, partecipare a cerimonie e quant'altro perché mi piace. Intanto mi dedico alle cose che mi piacciono, con tanto amore.

Venite a trovarmi anche su drinkfromlife :-)

Chandana Sara